Display Advertising

display advertising

Il Display Advertising consiste in una delle forme più tradizionali di pubblicità online; forma tradizionale e che resiste ancora oggi, nonostante i mutamenti tecnologici, perché ancora in grado di adattarsi alle esigenze dell’advertiser.

Il Display Advertising utilizza gli spazi commerciali che sono presenti sulla pagina di un contenuto, allo scopo di promuovere un servizio ovvero un prodotto. Si tratta a tutti gli effetti, quindi, di una tecnica pubblicitaria che sfrutta (come si può dedurre dal nome) un elemento grafico e quindi si differenzia dal Pay per Click.

In buona sostanza il Display Advertising utilizza al massimo l’elemento grafico per mostrare all’utente un annuncio pubblicitario. Se vogliamo, si tratta di una forma evoluta della classica pubblicità per cartelloni, quella quindi che mostra immagini, fotografie e via dicendo, attirando più semplicemente l’attenzione dei passanti per strada: allo stesso modo il Display Advertising attira facilmente l’attenzione dei passanti su Google o su altri motori di ricerca.

Il Display Advertising permette di mostrare solamente annunci pertinenti rispetto alle ricerche che l’utente ha effettuato, questo significa che la pubblicità viene mostrata solamente a coloro che hanno un certo interesse, interesse che i motori di ricerca ‘registrano’ quando per esempio si visita spesso una certa pagina o un certo blog, o quando si cercano alcune keyword sul motore di ricerca.

Ecco perché il Display Advertising permette di minimizzare l’investimento e di massimizzare la resa: ed ecco perchè questa tecnica è ancora una delle più utilizzate anche se non è certamente una delle più moderne.

Come sfruttare il Display Advertising

Per utilizzare al meglio il Display Advertising bisogna tenere a mente qualche regola base. Questo mezzo pubblicitario è davvero funzionale, perchè da sempre l’essere umano è attratto da foto e da immagini. Tuttavia se davvero si vuole ricavare il massimo dal potenziale del Display Advertising, qualche indicazione di massima è necessaria.

  • L’utilizzo di sole immagini di qualità. L’immagine, nel Display Advertising, è quasi tutto. Ecco perché è necessario cercare di optare per immagini di altissima qualità. Non è necessario avere un particolare talento nella fotografia o anni di esperienza: bisogna solamente tenere a mente regole come quella di evitare immagini sfocate, di scattare foto in ambienti luminosi, e ovviamente di cercare dei soggetti o ambienti che attirino l’attenzione e siano in tema con il prodotto o servizio che si vuole pubblicizzare.
  • Se volete rendere ancora più ‘succosa’ la pubblicità con Display Advertising, allora potete anche promuovere i contenuti dinamici.
  • Attenzione al colore, ed al suo utilizzo: è un’arma a doppio taglio. Cercate di studiare con la massima attenzione quali sono i colori che meglio si sposano con la pubblicità che state per promuovere, perchè l’impatto cromatico che l’immagine ha sui destinatari è in grado di determinare la loro azione.
  • Optate, ovviamente, per delle offerte allettanti: in questo modo la possibilità che l’utente clicchi sul Display Advertising è sicuramente molto più alta.
  • Scegliete con la massima cura l’obbiettivo, ovvero il target della campagna pubblicitaria.
    In questo modo eviterete di lanciare campagne pubblicitarie ‘nel mucchio’: è sempre meglio mirare con cura.

Formati del Display Advertising

Il Display Advertising è anche un tipo di pubblicità versatile che permette di optare per diversi formati e tipologie di pubblicità. Quelli principali sono:

  • I banner e pulsanti, una delle più vecchie forme di pubblicità e oggi permette anche di personalizzare il target, nel senso che può essere mirata a far visualizzare i banner solamente agli utenti che facciano parte di una certa area geografica.
  • Site Under: si tratta di un sistema che permette di mostrare non un banner o un singolo pulsante, ma direttamente tutta la home del sito, oppure anche solo una pagina creata ad hoc.
  • Campagne Interstitial: trattasi di una pagina web che si apre a tutto schermo, come una sorta di breve spot televisivo e che contiene anche musiche, video, ecc.
  • Rich Media: consiste in un sistema di Display Advertising che contiene anche video, audio, allo scopo di aumentare la visibilità e l’efficacia del sistema pubblicitari.
  • PagePell: formato di ultima generazione della pubblicità Display Advertising che permette di mostrare la pubblicità come una sorta di ‘foglio piegato’ nella parte superiore destra del sito.

Perché il Display Advertising è diverso dal PPC

Il Display Advertising si differenzia sostanzialmente dal Pay Per Click, vale a dire dalla classica pubblicità online.

Le differenze principali sono che il Display Advertising utilizza l’elemento grafico, e quindi cattura in modo diverso l’attenzione dei potenziali clienti.

Inoltre il Display Advertising si posiziona in modo non invasivo all’interno della pagina, quindi non risulta disturbante o fastidioso come talora sono gli annunci PPC.

Il Display Advertising è un canale pubblicitario ritenuto molto più efficace che non il classico PCC: si stima che il 47% degli utenti clicchi sugli annunci grafici.

Inoltre grazie al Display Advertising è possibile sempre variare la strategia sulla base del budget e definire con precisione anche il proprio target, evitando quindi di creare delle campagne pubblicitarie che vadano sprecate.

Articoli correlati