Cookie Law, ecco come mettersi in regola

eu cookie law

I cookie sono ovunque nel web, e spesso le persone dichiarano di accertare la cookie policy senza perdere neppure troppo tempo a leggere in che cosa consista. Per tutti i titolari di un sito web, e per i gestori dei siti, dal 1 giugno del 2015 è scattato l’obbligo di dotarsi della Cookie Law.

Le conseguenze di una violazione della Cookie Law non sono esattamente minime, dato che, se non si ottempera alla legge, si rischiano delle multe enormi: da 6mila a 120mila euro.

Prima di tutto, cerchiamo di capire che cosa sia la Cookie Law, dopo capiremo come ci si mette in regola.

Innanzitutto la Cookie Law è stata promulgata dal Parlamento Europeo nel 2011, e che è stata recepita in Italia il primo giugno del 2012 con decreto legislativo 69/2012 e 70/2012, entrando in vigore il giorno seguente. Si tratta di una disciplina normativa a tutela della privacy di chi naviga nel web: in buona sostanza, questa legge obbliga i siti web a chiedere agli utenti il permesso di registrare i loro cookies nel corso della navigazione sul sito medesimo.

Il Cookie consiste in un file di testo che contiene tutti i dati, le informazioni di navigazione sull’utente e le preferenze, che sono automaticamente memorizzate mentre l’utente naviga nel sito web.

L’informazione viene contenuta in memoria nel browser, e viene usata ad ogni navigazione sul sito web: in questo modo il sito può conoscere meglio i propri utenti e stilarne un profilo.

Esistono diverse tipologie di Cookie:

  • Cookie tecnici: sono quei Cookie che vengono inviati dal web che servono a migliorare la funzione del sito per un utente.
  • Cookie di profilazione: sono quei cookie pensati per tracciare l’utente e per inviare dei messaggi pubblicitari che siano coerenti con gli hobby ed interessi.
  • Cookie di terze parti: sono cookie di terze parti, cioè siti web dei quali spesso neppure il gestore è a conoscenza, che per esempio inviano cookie da siti esterni per mezzo del Like Button.

L’adattamento del sito avviene, semplicemente, nel momento in cui viene mostrato un banner ben riconoscibile all’utente, nel quale gli si chiede di accettare la presenza di cookie sul sito: deve anche essere presente la cookie policy che spiega cosa sono i cookie e come vengono usati, e deve esserci la possibilità per l’utente di accettarli o di rifiutarli.

Per adeguarsi alla Cookie Law quindi in primis bisogna essere a conoscenza di quali cookie si hanno installati sul proprio sito web e quindi bisogna inserire quel banner in modo chiaro, che sia riconoscibile.

Chi è soggetto alla Cookie Law

In poche parole, chi deve dotarsi della Cookie Law necessariamente? La legge parla chiaro: qualsiasi titolare e proprietario di un sito web deve chiedere il consenso esplicito dell’utente all’uso dei cookie.

Quindi ogni sito di proprietà di una persona, o di una organizzazione, che rientri nell’Unione Europea è tenuto a rispettare la legge, indipendentemente da dove si trovi il server che lo ospita.

Se l’utente non dò il consenso, i cookie non vengono attivati, e laddove siano necessari per la navigazione del sito, ovviamente, il sito non è usufruibile.

Come adattare velocemente il sito

Una delle domande fondamentali è: come adattare il proprio sito alla Cookie Law in meno tempo possibile, allo scopo di evitare delle pesanti multe?

Uno dei servizi più utili per ottenere l’adeguamento alla legge sul Cookie Law è sicuramente Iubenda. Uno dei punti a favore è che prevede il testo anche in italiano.

Iubenda consiste in un sito web, italiano, che permette di generare in qualche istante tutto quello che serve per mettere in regola il proprio sito dal punto di vista della Cookie Law: quindi privacy policy e cookie policy.

Iubenda offre un servizio di base del tutto gratis, che vale per un sito solo e con alcune limitazioni. Alcuni servizi invece richiedono il passaggio a Iubenda Pro, che è a pagamento.

In generale possiamo dire che i servizi proposti da Iubenda sono gratis per quello che serve ai blog che non monetizzano e che non hanno quindi introiti.

Mentre se un sito utilizza dei servizi a pagamento, allora per ottenere alcuni servizi di Iubenda dovrà passare alla versione Pro.

Una volta che si sia entrati nel servizio, bisogna cliccare su Registrati e quindi seguire tutte le istruzioni. Quindi, per adeguarsi alla Cookie Law, si cucca su Aggiungi un Servizio e si specifica il sito per il quale si richiede il servizio.

A questo punto si clicca semplicemente su Attiva Cookie Policy a destra, e poi si spunta la casella Attiva Beta Cookie Policy, Gestione Banner e Consenso.

Oltre al servizio che abbiamo appena visto, esistono anche altri modi per adeguare il proprio sito alla Cookie Law dato che la legge è attiva anche in Italia.

Esistono dei servizi e Kit che permettono di implementare la Cookie Law nel proprio sito in modo semplice e veloce, per rispondere alle caratteristiche di legge.

Articoli correlati