User Experience: Ecco come determina il successo di un sito web

UX_800x267

Quando si fa riferimento alla User Experience, si sta parlando dell’esperienza utente, vale a dire all’insieme delle reazioni ed emozioni che un soggetto sperimenta e prova quando si interfaccia ad un prodotto o servizio.

La User Experience può essere considerata il livello di soddisfazione che si ha rispetto ad un servizio, fisico o meno, ed è fondamentale anche per il successo di un sito web.
Quando si parla di ‘User Experience’ e sito web, si fa riferimento ad una progettazione che è costruita attorno agli utenti, sui loro bisogni reali e con una particolare attenzione al contesto.
Non deve sembrare qualcosa di scontato. Infatti ‘Nella maggior parte dei casi si progettano siti web ed esperienze digitali che si rivolgono a persone, senza coinvolgere le persone stesse in questo processo – commenta Alessandro Raimondo, titolare dell’agenzia web a Brescia EVO Studios – Nonostante questo possa comunque portare dei buoni risultati, negli anni ci si è accorti che questo approccio mancava di una componente fondamentale’.

Componente fondamentale che è proprio il mettere il cliente, l’User, in mezzo alla progettazione per favorire al massimo l’esperienza dell’utente, il suo grado di soddisfazione rispetto alle aspettative che si era creato.
Non bisogna mai sottovalutare la soddisfazione dell’User Experience perché può davvero fare la differenza in termini di successo di un sito web. In che modo? Cerchiamo di scoprirlo.

User Experience come facilitazione del rapporto fra cliente ed azienda

Lo scopo della User Experience è sicuramente quello di permettere ad un soggetto di sperimentare al massimo la soddisfazione dall’interazione con un sito web, in questo caso. Ma suo scopo è anche quello di rendere più semplice l’esperienza d’uso e l’interazione fra il cliente e l’azienda, e, infine, di creare un rapporto di fiducia con gli utenti (la c.d. fidelizzazione).
Il concetto di ‘mettere gli utenti al centro della progettazione del sito’ non è un mero ideale ma un progetto concreto, basato sul presupposto che ogni cliente è diverso e quindi ogni cliente può sperimentare una differente esperienza all’interno del sito. Ecco perché diventa importante, fondamentale, sviluppare l’interfaccia del sito in modo che vada incontro il più possibile alle esigenze del pubblico che si vuole soddisfare.

Non bisogna arrendersi all’idea che è oggettivamente impossibile soddisfare ogni singolo utente nella sua soggettività e particolarità: quello che conta è creare un sito il più performante possibile e che, alla luce del target individuato, possa offrire una generica User Experience migliore.

La User Experience non finisce mai

Fra le altre cose, ogni webmaster sa bene che il lavoro per migliorare, aggiornare, completare la User Experience del proprio sito non conosce mai una fine.
Il processo che porta alla soddisfazione dell’utente per l’usabilità e per l’esperienza del sito è complesso ed articolato e si sviluppa nel tempo.
Apportare delle migliorie, degli aggiornamenti, delle modifiche anche sulla base dei feedback rilasciati dagli utenti è il modo migliore di concretizzare realmente quel generico obbiettivo di ‘soddisfare il proprio target’.

D’altronde, lo sappiamo bene, nessun sito web è perfetto dal principio, per quanto ben studiato.
Quello di cui ogni sito ha bisogno è un po’ d’esperienza a contatto con gli utenti, per capire quello che deve cambiare a fondo, quello che deve migliorare, e quello che invece bisogna solamente sistemare o aggiornare.

Tutto questo, allo scopo di fornire la migliore User Experience ai propri utenti: un’arma davvero potente per il nostro sito, ed ora vedremo perché.

I vantaggi reali della User Experience

Permettere ai propri utenti di avvantaggiarsi di una User Experience davvero curata ha dei grossi, innegabili vantaggi per il proprio sito web.
In primo luogo, nel presente, offrire una User Experience curata significa sviluppare un’interazione positiva con il cliente: infatti l’utente che si trovi di fronte ad un sito web che risponde bene alle sue esigenze e che dà un riscontro di soddisfazione rispetto alle aspettative è un cliente soddisfatto, che ritornerà. Si tratta del primo passo da fare in un’ottica di fidelizzazione del cliente.
Ma non solo: la User Experience ha anche un grande vantaggio che si spiega nel lungo termine.

Infatti curando questo aspetto del sito aumentano i clienti di ritorno, e si riesce a costruire un migliore rapporto fra utenti e azienda, instaurando una vera e propria relazione di fiducia.
La User Experience quindi porta degli indubbi vantaggi, sia nel breve che nel lungo termine, se usata con costanza.

Come migliorare la User Experience?

Per rendere sempre migliore la User Experience, che come abbiamo detto è un parametro del sito che può sempre essere migliorato, bisogna cercare di avere un contatto con il proprio pubblico, con le sue reazioni ed opinioni.

Sicuramente uno dei modi più semplici per chiedere agli utenti cosa pensano della User Experience del sito è quello di domandarglielo direttamente, possibilmente strutturando un sistema di feedback per mezzo del quale l’utente può esprimere le sue opinioni in tema. Si tratta anche di un modo di permettere all’utente di sentirsi considerato ed ascoltato.
Il feedback degli utenti dovrebbero riguardare anche l’esperienza grafica del sito, il suo design, in modo da conoscere cosa l’utente vorrebbe.

Dall’estero, dalla parte dei clienti, spesso è più facile capire se ci sono degli errori e dei bug nel sito, o degli elementi che infastidiscono la navigazione: sfruttate l’opinione dell’utenza al meglio per impostare il vostro sito internet.

Per sapere come si comporta un utente una volta che approda sul vostro sito, cercate di sfruttare gli strumenti a disposizione, come quelli di Web Analytics, che forniscono informazioni sulla navigazione degli utenti, e come le mappe di calore ed i tool che registrano le sessioni, mostrando quali parti del sito sono più soggette a clic e visite ed il percorso che ogni utente mette in atto.
Per migliorare la User Experience al massimo, bisogna anche tenere conto del fatto che oggi tantissime persone accedono ai siti da tablet e smartphone. Ecco perché bisogna curare molto bene sia la versione del sito desktop che quella da mobile, perché si tratta di dettagli fondamentali per curare il grado di soddisfazione della propria utenza.

Articoli correlati