Come ottimizzare il tuo sito web e aumentare la conversione dei clienti

ottimizzare-siti-web_800x360

Alcuni suggerimenti per l’ottimizzazione dei siti Web

Hai bisogno di alcuni suggerimenti per l’ottimizzazione dei siti web? Prima di tuffarti nell’ottimizzazione tecnica del sito devi ragionare in ottica di conversioni.

La conversione è l’elemento cruciale che determina il successo della tua strategia e che permette di migliorare le tue tattiche di marketing online. Quando qualcuno entra nel tuo sito web, devi valutare che azione vuoi che venga compiuta. Se l’utente entrando nella tua pagina, svolge esattamente l’azione che ti sei prefissato che compia questa è una conversione, sia che ti lascino il loro indirizzo e-mail, che compilino un sondaggio, che ti contattino o che acquistino un prodotto.

In realtà dipende tutto dagli obbiettivi che ti sei prefissato e che tipologia di attività tu abbia. La nuova sfida dei consulenti seo non è più quella di guardare al traffico come metrica principale, ma di riuscire ad indirizzare utenti interessati al tuo business e che possano trasformarsi in clienti. Se ci pensi è logico, che senso ha avere milioni di visitatori al tuo sito web, se poi nessuno effettua un acquisto?

Ormai quasi tutte le aziende hanno capito l’importanza di essere on line e ogni volta che iniziano una nuova attività la loro necessità di avere un sito web dedicato ai vari settori diventa sempre maggiore. Un sito web di grande impatto, con una grafica ben impostata e testi costruiti intorno all’utente può raggiungere l’obbiettivo di aumentare il brand aziendale, farlo diventare un marchio solido, ma questo non è sufficiente per vendere i prodotti o i servizi che offri.

Hai mai pensato di ottimizzare il tuo sito web per ottenere maggiori conversioni? Sai come si svolge l’ottimizzazione dei siti web? Se non sai da dove iniziare, leggi questi consigli che possono esserti utili per migliorare tutti gli aspetti di marketing del tuo sito web. Guidare un utente e accompagnarlo verso le conversioni on-line, che siano vendite, lead o click su determinate pagine del tuo sito, richiede dei test approfonditi, la capacità di analizzare i dati dei vari tool di analisi e l ‘ottimizzazione di questi dati. Questi semplici suggerimenti per l‘ottimizzazione dei siti web possono aiutarti ad incrementare il tasso di conversione e a migliorare il posizionamento del sito web su Google.

Come ottimizzare il tuo sito web

L’ottimizzazione dei siti web è il processo che rende il tuo sito “amichevole” per i motori di ricerca come Google, Yahoo e Bing, per fare in modo che, quando un utente cerca delle informazioni, Google consideri il tuo sito web più rilevante per quella specifica richiesta e lo faccia apparire nelle prime pagine dei motori di ricerca.

L’ottimizzazione di un sito web è il metodo più efficace per aumentare il traffico online.

Ci sono dei passaggi indispensabili per aumentare il posizionamento del tuo sito web e fargli arrivare più traffico qualificato.

Scrivere articoli di qualità

La qualità conta molto di più rispetto alla quantità. Per ottenere maggior traffico e un buon ranking il tuo sito web deve avere contenuti unici, che facciano capire chiaramente lo scopo del tuo sito e che siano utili per gli utenti. Google ama i contenuti unici e originali, quindi scrivi contenuti freschi e d’impatto.

Un articolo di qualità è un articolo che fornisce le giuste informazioni, è di utilità per gli utenti e considera tutte le sfaccettature del post. Queste sono le caratteristiche più importanti e te le spiego nel dettaglio

Deve essere Informativo: significa che il post è davvero informativo, fornisce indicazioni utili, non è presente su altri siti web e deve essere scritto in maniera chiara e semplice.

Deve essere utile: Quello che scrivi deve aiutare le persone a risolvere un problema. Il tuo post si può definire un post di qualità se riuscirà ad avvicinare le persone alla soluzione del loro problema.

Post ben definito: ogni blog o sito web ha una nicchia di appartenenza che può riguardare intrattenimento, servizi, wellness e molto altro. Se il tuo post si concentra su uno specifico argomento ed è in grado di rispondere in maniera esaustiva al topic di riferimento, allora è un articolo di buona qualità.

Scegli parole chiave specifiche del tuo business

Le parole chiave (o keywords) sono i termini di ricerca che le persone inseriscono in Google, Bing o in altri motori di ricerca per trovare informazioni su internet, scegliere quelle giuste è la prima fase da affrontare durante l’ottimizzazione dei siti web per i motori di ricerca.

Quando scegli le parole chiave che vuoi utilizzare è necessario fare un’analisi approfondita su quello che stai vendendo e a chi lo stai vendendo. Il pubblico di appartenenza, la loro età, il sesso e anche lo stato sociale, sono fattori da tenere sempre in considerazione durante la selezione delle parole chiave. Se per esempio il tuo pubblico è formato da persone giovani, con una linguaggio ben definito, le keywords che devi utilizzare e la tipologia di pagina che devi creare durante l’ottimizzazione del sito web sarà differente da quelle che dovresti utilizzare se il tuo target fosse composto,  per esempio, da imprenditori o persone con una specializzazione particolare.

A volte può aiutare creare dei buyer personas (tipologia di clienti) che possano rappresentare il tuo pubblico ideale. Questo “cliente tipico” è una personalità che andrai a creare per aiutarti a indirizzare il prodotto verso quella tipologia di cliente. Questo passaggio serve a capire meglio la persona a cui si vuole vendere un prodotto o un “messaggio” scoprendo i suoi punti deboli e le sue necessità. Una volta capito chi sono e cosa vogliono i tuoi futuri utenti, riuscire a creare un elenco di parole chiave più specifiche risulterà molto più semplice.

Aggiorna regolarmente il tuo sito web

Ultimamente, grazie a tutte le nuove piattaforme e al web 2.0, creare contenuti sul web è diventato facile e alla portata di tutti. Quindi ogni giorno milioni di nuove pagine vengono create nel web, di conseguenza è diventato più difficile riuscire a mantenere un’autorità e una buona presa sul web. Pertanto, avere dei contenuti sempre freschi e trovare parole chiave nuove rispetto al tuo segmento di mercato può migliorare il posizionamento dei siti web.

I motori di ricerca, Google in particolare amano i contenuti e l’unica cosa che amano più dei contenuti sono i contenuti nuovi e un sito web che ne propone sempre di freschi entra nelle sue grazie. Premia i siti che aggiornano regolarmente i loro contenuti con un posizionamento migliore. Ma oltre ai motori di ricerca, anche gli utenti amano i siti che aggiornano regolarmente le loro pagine e quindi sono portati a visitare il sito più spesso. Gli utenti amano scoprire informazioni nuove e di qualità, e noi dobbiamo dare loro ciò che vogliono.

Includi collegamenti interni per migliorare il posizionamento del tuo sito web

Generalmente, quando le persone pensano al link building, credono che si tratti solo di convincere altre persone a farsi dare un collegamento al loro sito, ottenendo così un link e che questo sia sufficiente a migliorare il proprio ranking, ma non è così semplice.
Collegare fra di loro le pagine web del tuo sito è anche essa una parte molto importante per migliorare il posizionamento delle pagine web. L’Interlinking aiuta l’utente a navigare il sito, hai la possibilità di guidarlo verso le pagine che ti interessa che loro visitino facilitandogli l’accesso alle informazioni che tu ritieni più importanti e pertinenti. La struttura dei collegamenti interni può anche facilitare gli spider dei motori di ricerca, e cosi puoi agevolarlo nel trovare tutte le pagine del tuo sito.

La creazione di link interni e di link esterni è una parte molto importante del lavoro che devi svolgere quando stai lavorando sull’ottimizzazione dei siti web nei motori di ricerca. Se riesci a creare contenuti di qualità e riesci a far navigare le pagine del tuo sito web, hai già fatto un passo molto importante per la sua ottimizzazione.

Ricorda sempre che la creazione di link interni è importante tanto quanto la creazione di link esterni. Fai sempre attenzione a non esagerare con essi sia in numero sia con le ancore con cui colleghi le varie pagine.

Utilizzare i meta tag saggiamente 
I meta tag sono una parte molto importante per l’ottimizzazione del sito web. Essi riassumono il contenuto della tua pagina web per i motori di ricerca e per gli utenti.

Ottimizzare questi per le parole chiavi più pertinenti che hai trovato in fase di analisi è la base dell’ottimizzazione seo del tuo sito web.

Una meta tag è un tag HTML che contiene le informazioni per i motori di ricerca. In questi devi assolutamente inserire, in maniera naturale e descrittiva, le parole chiavi che intendi utilizzare in fase di ottimizzazione del sito web e che verranno visualizzati nei risultati di ricerca.

I meta tag più importanti sono.

  • Tag Title – Il meta tag TITLE è probabilmente l’elemento più importante nel processo di ottimizzazione del sito web. Google presta particolare attenzione alle parole chiave che si inserisci in questo tag e se inserisci le parole chiave le visualizza in grassetto quando visualizza la Serp (i risultati di ricerca)
  • Tag Description – Il meta tag description, sebbene non abbia quasi più importanza per quel che concerne il ranking del sito, definisce le informazioni che un utente troverà sul sito e viene visualizzato anch’esso nella lista della serp. E’ uno dei tag fondamentali a livello di CTR, poiché se scrivi una descrizione accattivante, che riassuma in maniera esaustiva il contenuto della pagina, è quello che può invogliare il ricercatore a cliccarci sopra e quindi a visitare il sito.
  • Tag d’intestazione (h1, h2 …) i tag di intestazione si riferiscono ai codici HTML utilizzati per distinguere le intestazioni e i sottotitoli all’interno del tuo contenuto vero e proprio.  Vanno dall'<h1> (il più importante) all’ <h6> (il meno importante). Questi tag di intestazione dividono e creano la struttura del contenuto della tua pagina sia per i visitatori che per i motori di ricerca aiutandoli a capire gli argomenti più importanti e quelli correlati. Devi costruire i titoli e i sottotitoli attorno alle parole chiave per cui desideri ottimizzare il sito.

Velocità del sito web

Il tempo di caricamento del sito e delle sue pagine ha un effetto fondamentale per aumentare le conversioni del tuo sito web. Un sito che si apre velocemente, tende ad essere visualizzato meglio e più di frequente, rispetto ad un sito lento, che potrebbe far scappare un visitatore. Quindi devi assicurarti che le tue pagine vengano caricate il più rapidamente possibile per ottenere tassi di conversione più alti. Qui un piccolo riassunto di quello che devi controllare per velocizzare il tuo sito web

  1. Se usi WordPress, Joomla, o qualsiasi altro cms cerca di mantenerlo il più snello possibile e quindi rimuovi plugin e componenti aggiuntivi che non sono necessari e che possono rallentare il tuo sito web.
  2. Abilita gli “Expires Headers” sul tuo sito web. Questi permettono di diminuire le richieste al server, poiché indicano al browser del navigatore quando richiedere determinati file. Quindi impostandole, puoi dire al server che il browser del navigatore chieda un determinato file una volta al mese e che venga memorizzato nella cache del browser.
  3. Abilitare la cache. Abilitandola, garantirai una esperienza più rapida al visitatore. Il tuo sito web verrà memorizzato nella cache del browser del tuo visitatore e rimarrà in memoria finché il tuo sito non verrà aggiornato. Quando un visitatore tornerà nel tuo sito, tutti i file, essendo appunto nella cache, non dovranno essere ricaricati e il sito si aprirà molto più velocemente.
  4. Assicurati un buon hosting. Se, nonostante tu abbia applicato questi piccoli accorgimenti, il tuo sito risulta essere ancora troppo lento, forse è il caso che cambi hosting e ne cerchi uno che ti garantisca un tempo di risposta del sito molto veloce (intorno ai 10 millisecondi).
  5. Ottimizza e riduci le immagini del tuo sito web. Se usi immagini molto grandi e non ottimizzate, essendo pesanti, utilizzeranno troppo le risorse del server, richiedendo un tempo più lungo per essere caricate. In internet trovi moltissimi tool gratuiti che ti aiutano a ridurre il peso delle immagini senza comprometterne la qualità.
  6. Abilitare la compressione Gzip. La compressione Gzip comprime automaticamente i file del tuo sito web in piccoli file zip ed è in grado cosi di ridurre drasticamente la dimensione dei tuoi file.
  7. Riduci i file Javascript e Css. Come per le immagini, ridurre il peso dei file javascript e Css aiuta la velocità del sito. Per fare questo usa uno dei tantissimi programmi che trovi online che minimizzano questi file, riducendone drasticamente il peso.

Aumentare il tasso di conversione deve diventare il tuo obbiettivo principale quando decidi di iniziare una campagna di marketing online, perché è l’unico modo per aumentare i clienti ed il fatturato. Se segui questi suggerimenti per l’ottimizzazione dei siti web avrai ottime possibilità di ricevere piu traffico qualificato in linea con i tuoi obbiettivi e di migliorare il tasso di conversione del tuo sito web.

Articoli correlati